Caricamento..
  • SOSTENIBILITA'

    modernità nel rispetto della natura

  • AUTENTICITA'

    tecniche naturali per prodotti di qualità

  • IDENTITA'

    la tradizione rurale della Toscana

Il nostro impegno

Fattoria di San Leo

La modernità ha consegnato all'industria le chiavi delle nostre dispense ...ma l'agricoltore non si arrende e rimane il custode del buon cibo, della vita salubre e della nostra terra

Fattoria di San Leo

AUTENTICITA'


Coltivare la pianta e portare sulla tua tavola il suo frutto è la nostra missione
La FATTORIA di SAN LEO è una delle più antiche fattorie nei dintorni di Arezzo in Toscana

Coltiviamo la vite e vinifichiamo l'uva secondo i metodi della tradizione rurale della Toscana Centrale e il vino che otteniamo è il risultato di un processo semplice basato su tecniche naturali.
Le uve ottenute con metodo di coltivazione biologica, pigiate e lasciate fermentare naturalmente, vengono "governate" con mosto fresco, lasciate maturare senza l'aggiunta di alcun additivo ed imbottigliate dopo un processo meccanico di stabilizzazione e filtrazione.
Da quasi un secolo un bicchiere del nostro vino è testimone di genuinità.
Fattoria di San Leo

SOSTENIBILITA'


Sulle colline fuori città esposto prevalentemente a Sud il vigneto è suddiviso in vari appezzamenti che portano i nomi dei vecchi poderi della epoca mezzadrile.
Le viti sono allevate a cordone speronato ed hanno un'età tra i 50 e i 5 anni ed una densità di impianto di 4.000 piante ad ettaro. Rinnoviamo i vigneti mantenendo la base varietale autoctona e migliorando l'efficienza colturale nel rispetto del protocollo di agricoltura biologica e della moderna pratica agronomica.
Fattoria di San Leo

IDENTITA'


Le botti in rovere della nostra cantina testimoniano della tecnica vinicola del passato e la nostra vinsantaia con i suoi 300 caratelli custodisce un prodotto unico della tradizione toscana.
Una moderna cantina ci consente una vinificazione di qualità condotta in aderenza al protocollo di agricoltura biologica


La fattoria


Pur immobili ed in silenzio
i luoghi hanno molte più cose da raccontare delle persone

Fattoria di San Leo

La Fattoria

Il centro aziendale della Fattoria di San Leo è in un fabbricato dei primi del novecento che ospita la casa padronale, la cantina, la vecchia tinaia e le vinsantaie. Fino a prima dell'ultima guerra la Fattoria Tosi insieme alla Fattoria Cocchi ed alla chiesa di San Leone erano gli unici complessi edificati della frazione di San Leo; da allora lo sviluppo della città ha inglobato la frazione nel perimetro urbano e circondato la Fattoria di edifici senza tuttavia modificarne l'originaria atmosfera.

Fattoria di San Leo

L'Azienda

L'azienda agricola è costituita da 19 ettari di vigneto, 20 di seminativi e 13 di bosco ceduo tutti coltivati con metodo di agricoltura biologica. I corpi di vigna iscritti all'albo vigneti Chianti sono in località Patrignone, Stroppiello, Pugliola e Colle Allegro a cui si aggiungono le vigne I.G.T. di Montione.
L'azienda è dotata di attrezzature e mezzi meccanici che la rendono autonoma nella gestione del vigneto coltivato con metodo biologico e le consentono di intervenire tempestivamente con trattamenti di copertura nella lotta alla peronospora, di garantire la fertilità dei terreni attraverso sovesci e mantenere l'equilibrio dell'ecosistema viticolo tramite diserbi meccanici. La gestione della pianta è condotta con attenzione alle pratiche di una viticoltura di qualità in tutte le fasi dalla potatura alla gestione della chioma e della selezione dei germogli.

Fattoria di San Leo

DEGUSTAZIONE

Degustare i nostri prodotti in Tinaia o nella Vinsantaia è una esperienza che coinvolge il palato ma anche il pensiero.
Un tuffo nella tradizione contadina e nella vera Toscana
L'abbinamento dei vini con prodotti di altri agricoltori o artigiani del territorio vi farà scoprire sapori unici



Prodotti


Il Tempo è l'ingrediente principale dei nostri prodotti
...non si compra e non si può riciclare

  • VINO E VIN SANTO

  • Fattoria di San Leo

    VIN SANTO DEL CHIANTI D.O.C.

    MAESTA' DEL BAGNO
    è il prodotto di poche rigorose regole e di semplici ingredienti: uva “scelta” Trebbiano con l’aggiunta di Malvasia nella debita proporzione, stesa su “cannicci” e fatta appassire fino a dopo Natale, “pigiata” e murata in caratelli a maturare con la preziosa “madre”. Dopo quattro anni di invecchiamento al naturale andamento delle stagioni ne viene "scaratellato" meno della metà della quantità del mosto originario

  • Fattoria di San Leo

    CHIANTI D.O.C.G.

    STROPPIELLO
    di produzione limitata, ottenuto da uve Sangiovese, Malvasia e Trebbiano in osservanza della ricetta originale del Barone Ricasoli

  • Fattoria di San Leo

    ROSSO TOSCANO I.G.T.

    SAN LEO
    Il SAN LEO è il risultato della nostra missione di recuperare le tradizioni della Terra di Arezzo. E' il "vino di tutti i giorni" ottenuto da vitigni Sangiovese e Foglia Tonda che i contadini portavano nelle mense della città.

  • Fattoria di San Leo

    BIANCO TOSCANO I.G.T.

    CAMPO DEL SASSO
    Ottenuto dal vitigno Trebbiano Toscano che il barone Ricasoli utilizzava nella miscela del Chianti per ammorbidire la ruvidezza del Sangiovese. In purezza, il Trebbiano, nonostante tutta la sua ruvidità, il suo sapore aspro ed i suoi limiti organolettici, è comunque portatore di quei valori di semplicità e genuinità, piuttosto rari nei vini bianchi, che riusciamo ad ottenere attraverso la coltivazione con metodo biologico e l'aggiunta di bassissime quantità di anidride solforosa .

  • OLIO DI VINACCIOLO

  • Fattoria di San Leo

    OLIO DI VINACCIOLO BIO

    L’olio di vinaccioli è un prodotto utilizzato sia in cucina, sia nella cosmesi ed ha molte proprietà benefiche per il nostro organismo grazie all’alto contenuto di acido linoleico, acido grasso essenziale della serie omega 6, noto per le qualità antiossidanti e anticolesterolo.
    L'estrazione mediante spremitura a freddo dell'olio di vinacciolo dai semi dell'uva è un processo molto complesso se gestito nell'ambito della filiera vitivinicola e per di più in protocollo di agricoltura biologica.
    Un processo molto differente da quello adottato in campo industriale che lavora masse di prodotto molto più grandi con tecniche senz altro più efficienti ma sicuramente non in grado di esaltare la freschezza e la verginità del prodotto che si ottiene invece in fattoria.
    I vinaccioli vengono estratti durante la fermentazione del mosto nella fase di delestage. Dopo un lavaggio con acqua per eliminare i residui di acidità vengono essiccati sino ad un residuo di umidità del 10 %.
    La estrazione dell'olio avviene tramite la spremitura meccanica a freddo in continuo senza l'ausilio di solventi.
    L'olio vergine ottenuto non è sottoposto ad alcun processo di raffinazione e venduto grezzo.

  • FARINA DI VINACCIA E VINACCIOLO

  • Fattoria di San Leo

    FARINA DI VINACCIA E VINACCIOLO

    La farina di vinaccia e vinaccioli non è un sostituto delle farine tradizionali, ma viene utilizzata come integratore per dare un gusto particolare a molte ricette, come per esempio a torte e dolci vari, oppure per aggiungere quel tipico ed intenso color vinaccia, molto gradevole anche dal punto di vista estetico. Tuttavia la qualità principale della farina di vinaccia e vinaccioli deriva dal fatto che è naturalmente priva di glutine ed aggiunta in varie percentuali dal 3% al 5% alla normale farina per i prodotti da forno risulta particolarmente apprezzata da chi segue un regime dietetico vegetariano e vegano, ma anche da chi soffre di celiachia. Inoltre, è ricca di vitamine, antiossidanti e minerali ed è una buona fonte di magnesio, calcio, ferro, grassi sani, proteine e fibre.
    La farina di vinaccioli può essere utilizzata anche in frullati e zuppe per addensarla e aggiungere le sue importanti sostanze nutritive.

  • AGLIONE

  • Fattoria di San Leo

    AGLIONE BIOLOGICO (Allium Ampeloprasum var. Holmense)

    Ai margini settemtrionali della Val di Chiana, coltiviamo con metodo di agricoltura biologica questa particolare pianta orticola caratteristica della nostra regione.
    Disponibile durante l'estate anche per il trapianto oltre che per l'alimentazione.
    Si raccomanda di conservare il prodotto in luogo asciutto, ben ventilato e in ombra al riparo dai raggi solari.

I Nostri Numeri

  • 17.000 le barbatelle trapiantate negli ultimi due anni
  • 10.000 le bottiglie prodotto ogni anno
  • 1922 l'anno di inzio di attività della Fattoria di San Leo
  • 300 i metri sul livello del mare dellle nostre vigne
  • 270 i caratelli della vinsantaia
  • 120 i giorni di appassimento dell'uva del Vin Santo
  • 50 gli anni della vigna più vecchia
  • 19 gli ettari di vigneto
  • 5 gli anni di invecchiamento in caratello
  • 2 gli anni della della vigna più giovane
  • zero i pesticidi, gli anticrittogamici ed i diserbanti immessi nell'ambiente

  • Sangiovese
    65.000 viti
    Foglia Tonda
    1.900 viti
    Malvasia Bianca
    2.100 viti
    Trebbiano Bianco
    2.500 viti
    Canaiolo
    1.100 viti
    Cabernet
    900 viti
    Colombana Bianca
    1.000 viti
    Vermentino
    4.000 viti

    Maestà Del Bagno

    Vin Santo del Chianti DOC

    • Descrizione

      • Nome del Vino: MAESTÀ DEL BAGNO
      • Denominazione: Vin Santo del Chianti DOC
      • Vendemmia: 2013
      • Vitigni: Malvasia Bianca 80%, Trebbiano Toscano 10%, Ciliegiolo 10%
      • Colore: Ambrato
      • Profumo: Intenso, tendente al fruttato
      • Gusto: Tipico, non troppo melassoso, equilibrato, tendente al'asciutto
      • Abbinamenti: Tipico accompagnamento del dolce nella cucina tradizionale Toscana.
      • Vendemmia: Ultima settimana di Settembre - prima di Ottobre
      • Appassimento: 120/140 giorni
      • Maturazione: 5 anni in caratello da 35 litri
      • Affinamento: minimo 120 giorni in bottiglia
      • Grado alcolico: 14%
      • Confezionamento: Bordolese da 0,50 lt
      • EAN CODE GTIN-13: 8056420490053


    Stroppiello

    Chianti DOCG

    • Descrizione

      • Nome del Vino: STROPPIELLO
      • Denominazione: Chianti DOCG
      • Vendemmia: 2016
      • Vitigni: Sangiovese 70%, Ciliegiolo 20%, 5% Malvasia e 5% Trebbiano
      • Colore: Rosso Rubino, intenso
      • Profumo: Sottile aroma di foglie di the, prugna, ciliegia amara, cuoio e spezia
      • Gusto: Rotondo, tannico lungo
      • Abbinamenti: Dall'antipasto ai piatti freddi, primi piatti con ragù di carne, formaggi stagionati, carni
      • Vendemmia: Ultima settimana di Settembre - prima di Ottobre
      • Fermentazione: A temperatura controllata in vasi vinari di acciaio
      • Macerazione: A 27° di media
      • Fermentazione malolattica: 10 giorni
      • Invecchiamento: 9 mesi nei vasi vinari
      • Affinamento: 6 mesi in bottiglia
      • Grado alcolico: 13,5%
      • Confezionamento: Bordolese da 0,75 lt
      • EAN CODE GTIN-13: 8056420490015

    San Leo

    Rosso Toscano IGT

    • Descrizione

      • Nome del Vino: SAN LEO
      • Denominazione: Rosso Toscano IGT
      • Vendemmia: 2019
      • Vitigni: Sangiovese 70%, Ciliegiolo 20%, 5% Malvasia e 5% Trebbiano
      • Colore: Rosso Rubino, intenso
      • Profumo: Sottile aroma di foglie di the, prugna, ciliegia amara, cuoio e spezia
      • Gusto: Rotondo, tannico lungo
      • Abbinamenti: Dall'antipasto ai piatti freddi, primi piatti con ragù di carne, formaggi stagionati, carni
      • Vendemmia: Ultima settimana di Settembre - prima di Ottobre
      • Fermentazione: A temperatura controllata in vasi vinari di acciaio
      • Macerazione: A 27° di media
      • Fermentazione malolattica: 10 giorni
      • Invecchiamento: 9 mesi nei vasi vinari
      • Affinamento: 6 mesi in bottiglia
      • Grado alcolico: 13,5%
      • Confezionamento: Bordolese da 0,75 lt, Bordolese da 1,00 lt, Bag-in-Box da 5,00 lt
      • EAN CODE GTIN-13: 8056420490015


    Campo Del Sasso

    Bianco Toscano IGT

    • Descrizione

      • Nome del Vino: CAMPO DEL SASSO
      • Denominazione: Bianco Toscano IGT
      • Vendemmia: 2019
      • Vitigni: Trebbiano Toscano 100%
      • Colore: Paglierino
      • Profumo: Erbe
      • Gusto: Secco, asprigno
      • Abbinamenti: Antipasti e piatti a base di pesce
      • Vendemmia: Ultima settimana di Settembre - prima di Ottobre
      • Fermentazione: A temperatura controllata in vasi vinari di acciaio
      • Macerazione: A 20° di media
      • Fermentazione malolattica: 10 giorni
      • Invecchiamento: 4 mesi nei vasi vinari
      • Affinamento: 2 mesi in bottiglia
      • Grado alcolico: 12,5%
      • Confezionamento: Bordolese da 0,75 lt
      • EAN CODE GTIN-13: 8056420490060


    Galleria Fotografica


    Immagini della Fattoria San Leo

    Fattoria di San Leo
    Fattoria di San Leo
    Fattoria di San Leo

    La nostra storia


    "Nei miei ricordi la fattoria era un posto magico dove tutto era in abbondanza : i grandi tini di legno e le botti così grosse che ci si poteva entrate dentro, le stanze piene di prosciutti e salami appesi alle travi del soffitto, le uova sotto la calce, gli orci pieni di olio, le infinite trecce di cipolle e di agli, le cassette di pesche. Indimenticabile la concia del maiale prima di natale o il latte fumante appena munto ogni mattina, i sacchi di piume dei polli spennati, l'odore forte delle foglie di tabacco essiccato nelle tabaccaie. le corse dentro i campi di granturco, i tuffi dentro le montagne di pula (ed il prurito per tutto il giorno dopo), la processione dei trattori con le casse piene d'uva durante la vendemmia......."

    Fattoria di San Leo

    ..gli inizi

    Nel 1922 Fortunato Tosi acquistò la Fattoria di San Leo assegnandola in dotazione al figlio Guido.
    Negli anni 30 il Dr. Guido Tosi iniziò l'ammodernamento della azienda secondo le politiche agrarie dell'epoca che volevano questo tipo di realtà il centro vitale dell'economia rurale del nostro paese .
    La Fattoria di San Leo era il cuore della omonima frazione alle porte della città di Arezzo con le sue maestranze ed i suoi coloni a cui forniva sussistenza attraverso allevamento di bestiame, colture estensive, orti e cantina.


    Fattoria di San Leo

    ..la guerra

    Il passaggio della guerra investì duramente la fattoria che subì dapprima i bombardamenti e poi venne requisita dagli alleali che ne fecero la residenza temporanea del comando di zona. Uno degli ufficiali inglesi che aveva dimorato a San Leo, finito il conflitto, chiese al Dr. Guido Tosi di rappresentare in Toscana alcune case produttrici di macchine agricole inglesi e questo fece da stimolo per adeguare l'azienda ai nuovi processi di meccanizzazione.
    Nel dopoguerra il Dr. Guido Tosi specializzò l'azienda nella produzione zootecnica con allevamento di suini di razza Large White e di vitelli di razza Chianina, colture estensive di tabacco e cereali.
    Negli anni settanta iniziò il rinnovo della superficie vitata con nuovi impianti specializzati e fu uno dei soci fondatori della Cantina Sociale dei vini Tipici di Arezzo.


    Fattoria di San Leo

    ..oggi

    Dalla fine degli anni Ottanta la quarta generazione della famiglia Tosi ha iniziato l'imbottigliamento dei vini prodotti ed ha specializzato la produzione del Vin Santo seguendo il metodo tradizionale dei contadini toscani.
    Nell'ultimo decennio è iniziato il rinnovo dei vigneti con nuove barbatelle innestate con le marze delle piante originali


    Fattoria di San Leo